OLTRE IL LIBRO

Percorsi per Genitori e Bambini con Ritardo di Linguaggio

 

RICERCA

Il programma Oltre il Libro insegna ai genitori di bambini con un ritardo del linguaggio come coinvolgere questi bambini in una lettura dialogica di libri con una storia. Durante la lettura dialogica, i genitori imparano ad usare la stimolazione focalizzata per insegnare nuove parole individualizzate per il bambino. Inoltre, se il bambino pronuncia una parola o una frase durante la lettura dialogica, i genitori imparano ad espandere l’enunciato del bambino per dargli un modello di una frase semplice ma completa. Rivediamo le evidenze che supportano il contenuto di Oltre il Libro.



Per scaricare un PowerPoint Handout della nostra ricerca utilizzando Oltre il Libro, cliccate sul link handout. Questa presentazione PowerPoint è stata presentata il 21 gennaio 2017 alle Giornate di Neuropsicologia dell’Età Evolutiva a Bressanone.



1. Gli interventi genitore-bambino

Due recenti meta-analisi (Roberts e Kaiser, 2011; Falkus et al., 2016) hanno preso in considerazione degli studi che si riferiscono a interventi per promuovere lo sviluppo del linguaggio. Tutti gli interventi considerati sono stati attuati in ambienti naturali, dove i genitori sono stati gli agenti dell’intervento. Questi studi hanno confermato l’efficacia nel determinare un miglioramento nel linguaggio espressivo e recettivo di bambini con problemi di linguaggio.


2. La lettura dialogica

In una revisione sistematica della letteratura  Trivette e Dunst (2007) hanno documentato che la lettura dialogica costituisce un mezzo efficace di stimolazione del linguaggio. Tal efficacia è stata dimostrata in bambini con sviluppo tipico e a rischio. Inoltre, i dati delle ricerche confermano che l’aumento della frequenza e della qualità della lettura incidono sullo sviluppo delle capacità di attenzione e concentrazione del bambino. Tuttavia, affinché la lettura sia utile allo sviluppo linguistico, è necessario che sia di tipo “dialogico”, cioè che il genitore prenda spunto dagli interessi del bambino, e sostenga e incoraggi la sua partecipazione attiva. Recentemente, l’efficacia di un intervento basato sulla lettura “dialogica” è stata dimostrata anche in bambini con ritardo nello sviluppo di linguaggio espressivo (Buschman, et al., 2009; Tsybina e Eriks-Brophy, 2010). Dunque, un intervento basato sulla lettura “dialogica” promuove l'acquisizione del lessico in bambini con ritardo del linguaggio.


3. La stimolazione focalizzata

Alcuni studi (Ellis Weismer e Robertson, 2006; Girolametto et al., 1996; 1997) hanno dimostrato che la stimolazione focalizzata permette di raggiungere molteplici obiettivi comunicativi e linguistici. Le ricerche di Girolametto et al., hanno rivelato progressi nelle capacità di attenzione condivisa, interazione reciproca, comunicazione verbale e non verbale, acquisizione del lessico, e l’acquisizione di combinazioni di parole.


4. L’espansione

In una recente revisione sistematica di 35 articoli,  Cleave e i suoi colleghi (2015) hanno documentato l’efficacia di questa strategia sui bambini con un ritardo del linguaggio.


Referenze Bibliografiche

Buschman, A., Jooss, B., Rupp, A., Feldhusen, F., Pietz, J., & Philippi, H. (2009). Parent based language intervention for 2-year-old children with specific expressive language delay: a randomised controlled trial. Archives of Disorders of Childhood, 94(2), 110-116.

Cleave, P.L., Becker, S., Curran, M., Owen Van Horne, A., & Fey, M. (2015). The efficacy of recasts in language intervention: A systematic review and meta-analysis. American Journal of Speech-Language Pathology, 24, 237-255.

Ellis Weismer, S. & Robertson, S. (2006). Focused stimulation approach to language intervention. In R. McCauley & M. Fey (Eds). Treatment of Language Disorders in Children, pp. 175-201. New York: Brookes.

Falkus, G, Tilley, C, Thomas, C, Hockey, H, Kennedy, A, Arnold, T, Thorburn, B, Jones, K, Patel, B, Pimenta, C, Shah, R, Tweedie, F, OBrien, F, Leahy, R, Pring, T. (2016), Assessing the effectiveness of parent-child interaction therapy with language delayed children: A clinical investigation. Child Language Teaching and Therapy, Vol. 32(1) 7– 17

Girolametto, L., Pearce, P., & Weitzman, E. (1997). The effects of lexical intervention on the phonology of late talkers. Journal of Speech, Language, and Hearing Research, 40, 338-348.

Girolametto, L., Pearce., P., & Weitzman, E. (1996). Interactive focused stimulation for toddlers with expressive vocabulary delays. Journal of Speech and Hearing Research, 39, 1274-83.

Roberts, M. & Kaiser, A.P. (2011). The effectiveness of parent-implemented language interventions: A meta-analysis. American Journal of Speech-Language Pathology, 20, 180-199.

Trivette, C. & Dunst, C. (2007). Relative Effectiveness of Dialogic, Interactive, and Shared Reading Interventions. CELLReviews, 1(2), 1-12.

Tsybina, I., Eriks-Brophy, A. (2010). Bilingual dialogic book-reading intervention for preschoolers with slow expressive vocabulary development. Journal of Comunication Disorders, 43(6), 538-556.